Arrivo
Partenza
Camere
Adulti
Bambini
Promo code

La Domenica delle Palme e la Settimana Santa a Palermo

La Domenica delle Palme, quest’anno il 14 aprile, segna l’inizio della Settimana santa, uno dei periodi più intensi e profondamente sentiti dai cattolici siciliani. In questo periodo, infatti, si rinnovano i riti fondanti della religione cristiana, con una serie di eventi che, in Sicilia, sposano armoniosamente la fede e il folclore.
Nella giornata di domenica, in alcune località siciliane (ad esempio, in provincia di Palermo, a Piana degli Albanesi e Gangi) si svolgono pittoresche processioni celebrative, una delle quali proprio nei pressi del nostro albergo, nella borgata di Partanna Mondello (comodamente raggiungibile con una breve passeggiata sotto gli alberi del Viale Galatea). Il quartiere è da protagonista da oltre mezzo secolo anni delle celebrazioni pasquali di Palermo con la sua sacra rappresentazione, un evento a metà fra la fede e il teatro, molto toccante e curato nei dettagli, con decine di personaggi e figuranti che mettono in scena gli eventi che portarono alla morte e risurrezione di Gesù nella Palestina di 2000 anni fa. Domenica dunque si rievoca l’ingresso di Gesù a Gerusalemme, con un pittoresco corteo storico (a partire dalle 18).
Per tutta la giornata, inoltre, e già da sabato, sarà facile imbattersi in venditori ambulanti di rami di palma artisticamente intrecciati e ramoscelli d’ulivo graziosamente infiocchettati. Secondo l’usanza, i fedeli li acquisteranno e li porteranno con sé in chiesa dove i rametti saranno benedetti per poi venire appesi in casa come portafortuna e segno benaugurale.

Nel corso della settimana, gli appuntamenti si susseguono in tutta la Sicilia e anche a Palermo. Per restare a Partanna Mondello, vi segnaliamo che mercoledì dalle 21,30 si potrà assistere all’Ultima Cena, la cui rappresentazione si svolge nell’oratorio parrocchiale di Viale Galatea; venerdì, dalle 21, ci sarà la processione del Cristo Morto e dell’Addolorata, mentre sabato prendono vita gli ultimi momenti, con il processo a Gesù, la Flagellazione, la Via Crucis e infine la Crocifissione.
Venerdì santo, infine, si rinnovano le processioni delle confraternite cittadine: le più spettacolari sono quelle di Maria Santissima Addolorata dei Cassari, dei Cocchieri e della Soledad. La prima parte alle 16 dalla chiesa di Santa Maria la Nova (piazza San Giacomo La Marina) e si caratterizza per la bellezza della statua della Vergine. La processione organizzata dalla confraternita dei Cocchieri inizia alle 16,30 nella Chiesa di Santa Maria dell’Itria, in via Alloro, mentre a . I suoi membri discendono da coloro che un tempo lavoravano per le famiglie aristocratiche della città, ed è per questo che alcuni indossano frac e livree antiche. Alle 17, infine, è la volta della processione della confraternita della Soledad, la più antica di Palermo. Le statue vengono accompagnate da personaggi in costume, incappucciati e ragazze col manto nero (dalla Chiesa di San Nicolò di Tolentino, Via Maqueda).

Comments (0)