Arrivo
Partenza
Camere
Adulti
Bambini
Promo code

Le Giornate di Primavera del FAI a Palermo

Una splendida selezione di siti palermitani di grande valore storico è protagonista delle Giornate di Primavera in programma sabato 23 e domenica 24 marzo. L’appuntamento con l’arte e la cultura organizzato dal FAI, e giunto alla sua 27° edizione, aprirà a Palermo dieci luoghi, uno più bello dell’altro. Alcuni di essi sono generalmente aperti al pubblico ma, grazie alla presenza dei giovani “apprendisti ciceroni”, sarà possibile scoprirne segreti e storie poco conosciuti. È il caso della basilica di San Francesco, nell’omonima piazza, della quale saranno aperti anche la cripta e il coro (sabato e domenica dalle 10 alle 18), e di Palazzo Alliata dei Principi di Villafranca, in piazza Bologni (domenica dalle 10 alle 18). Meno conosciuto l’Oratorio dell’Immacolatella, nell’omonima via, in cui sono custodite opere d’arte settecentesche di grande valore (sabato ore 10 – 18, domenica 13 – 18).

Diversi i luoghi legati ai Gesuiti, a cominciare dall’imponente complesso di Casa Professa, con la spettacolare Chiesa del Gesù dai magnifici decori di stile barocco (visite sabato ore 10-18, domenica 13,30-18). C’è poi il Fondo Librario Antico della Compagnia di Gesù, un’autentica chicca per i bibliofili. Custodito presso l’Istituto Gonzaga, è una parte cospicua del patrimonio dei padri Gesuiti a livello nazionale, con incunaboli e cinquecentine (sabato e domenica ore 10 – 18). Ed ancora il Liceo Classico Vittorio Emanuele II, fondato dai Gesuiti nel Cinquecento e quarto più antico d’Italia: si potrà visitare insieme agli studenti – ciceroni sabato e domenica dalle 10 alle 18. Gli stessi studenti accompagneranno nella visita al rifugio antiaereo che, durante la Seconda Guerra Mondiale, serviva proprio il liceo e che è stato individuato da pochi mesi (sabato dalle 10 alle 18 e domenica dalle 13 alle 18 (l’accessibilità dipende dalle condizioni meteo, verificare sul sito).
Per finire, ma certo non meno importanti, vi sono la Chiesa del Collegio del Giusino, (sabato e domenica ora 10-18); la Piazza Sett’Angeli, uno degli spazi urbani più antichi della città, che potrà essere visitato insieme alle guide del FAI sabato e domenica dalle 10,30 alle 16; e il Palazzo Drago Airoldi di Santa Colomba, elegante residenza settecentesca con decori d’epoca e successivi (via V. Emanuele 382). La visita, domenica dalle 10 alle 18, è riservata agli iscritti al FAI (è possibile iscriversi in loco).
Le visite a Casa Professa, alla basilica di San Francesco, al Palazzo Alliata saranno effettuate anche in lingua inglese, quelle alla chiesa del Giusino in inglese e francese.
Per tutta la durata dell’evento sarà possibile sostenere la Fondazione con un contributo facoltativo o con l’iscrizione. Per l’elenco completo delle aperture si può consultare il sito del FAI o telefonare al numero 02 467615399.
Segnaliamo poi che domenica si potrà partire con un treno storico Centoporte alla volta della Valle dei Templi di Agrigento. Una gita ricca di fascino, arricchita da varie iniziative collaterali. Per info, clicca QUI

Comments (0)