Arrivo
Partenza
Camere
Adulti
Bambini
Promo code

I concerti degli Amici della Musica

L’apertura della stagione serale degli Amici della Musica di Palermo, il prossimo 29 gennaio, è affidata a Noa: la cantante israeliana si esibirà nel concerto Letters to Bach, in prima esecuzione italiana. Si tratta di dodici brani musicali del grande compositore tedesco, appositamente arrangiati da Gil Dor, per i quali Noa ha scritto dei testi moderni, in inglese ed ebraico, che affrontano i tanti temi del mondo contemporaneo, dalla tecnologia al riscaldamento globale, senza dimenticare il lungo e doloroso conflitto israelo-palestinese. Il secondo concerto serale, il 12 febbraio, vedrà sul palco il violinista Francesco D’Orazio e il pianista Gianpaolo Nuti: lo spettacolo, dal titolo “Americans”, mette insieme musiche di Kernis, Glass, Antheil, Cage, Adams, Piazzolla-Gubaidulina. Per tutta la primavera e poi nuovamente in autunno i concerti si susseguiranno due volte al mese (per il calendario completo clicca qui).

L’associazione ha anche una stagione pomeridiana (inizio concerti alle 17,45), il cui debutto è previsto per il 28 gennaio con “Il viandante”: il pianista Francesco Libetta eseguirà musiche di Rossini, Schubert e Liszt. Il 4 febbraio, il secondo concerto è quello del Quartetto Noûs, con musiche di Fauré, Debussy e Ravel (il calendario completo qui).

I concerti dell’associazione palermitana si tengono nella splendida cornice del teatro Politeama Garibaldi, costruito a metà Ottocento su progetto dell’architetto Giuseppe Damiani Almeyda. Il monumentale edificio domina piazza Ruggero Settimo (per i palermitani “piazza Politeama”) con la sua struttura di stile pompeiano sormontata dalla splendida quadriga in bronzo raffigurante il “Trionfo di Apollo e Euterpe” dello scultore Mario Rutelli, e da due statue di cavalieri su destrieri impennati. Il teatro venne inaugurato nel 1874, ma era ancora incompleto: mancava perfino il tetto, una splendida copertura di metallo e vetro che venne realizzata solo nel 1877. Negli anni successivi vennero aggiunte le decorazioni pittoriche sia all’interno che all’esterno del teatro, affidate a diversi artisti, selezionati fra coloro che all’epoca andavano per la maggiore. L’apertura “ufficiale” del teatro finito ebbe luogo nel 1891. Il teatro si visita tutti i giorni dalle 9,30 alle 18.

Comments (0)