Arrivo
Partenza
Camere
Adulti
Bambini
Promo code

A Palermo la Zagara d’autunno

Il vasto parco che circonda il nostro albergo è uno dei nostri motivi di orgoglio ed è anche uno dei motivi per cui tanti clienti ci scelgono. Sono quelli che apprezzano la possibilità di trascorrere il loro tempo libero all’aperto, circondati dal verde delle essenze mediterranee ed esotiche che caratterizzano il nostro giardino, fra yucche, gelsomini, ibiscus e tante altre piante.

Ai nostri ospiti con la passione per il giardinaggio – ma anche a tutti quelli che amano poter trascorrere qualche ora in un ambiente naturale di grande bellezza – consigliamo in questo fine settimana la mostra mercato Zagara d’autunno, un evento dedicato al florovivaismo, un appuntamento fisso per gli appassionati di verde e giardinaggio, che lo scorso anno ha raggiunto i diecimila partecipanti. Le date di questo ottobre sono il 26, 27 e 28, tre giorni in cui visitare la mostra dedicata ai frutti autunnali, apprezzare le offerte degli oltre 50 vivai partecipanti, partecipare ai laboratori di giardinaggio, agli incontri culturali e alle conversazioni botaniche con gli esperti.

La mostra “Frutta d’autunno: i colori del sapore”, allestita nell’antico Gymnasium di recente restaurato e tornato all’antica bellezza, sarà dedicata a specie e cultivar di frutti dell’ambiente mediterraneo come il carrubo, il castagno, il corbezzolo, la mela cotogna, il fico, il ficodindia, il giuggiolo, il kaki. E ancora mandorlo e melograno, melo e pero, il pistacchio, il nocciolo e la noce, con alcune rarità, come il nespolo d’inverno, e cultivar di specie esotiche di più recente introduzione come la feijoa, l’actinidia, l’annona e il pecan.

Quanto ai laboratori di giardinaggio, si è deciso di darvi accesso senza prenotazione bensì a esaurimento di posti. Vivaisti ed esperti si alterneranno sabato e domenica nel grande gazebo con oltre 70 posti a sedere, un nuovo punto di incontro allestito sotto il ficus Tineo.
Tra le curiosità, da segnalare uno stand dedicato alle ghirlande realizzate con fiori, bacche e frutta che l’artigiana di origini siciliane Muriel Tegoli realizzerà in presa diretta; e l’esposizione di oltre cento varietà di pomodoro del collezionista tedesco Michael Schick. Ci sarà anche un angolo con le plumerie vendute in beneficenza dall’associazione Medici senza Frontiere.

I proventi dei biglietti (ingresso 3€) saranno devoluti alla cura ed alla manutenzione dell’Orto. Apertura dalle 9 alle 18.

Comments (0)