Arrivo
Partenza
Camere
Adulti
Bambini
Promo code

Passeggiate e panorami a Monte Pellegrino

Mondello view from Monte Pellegrino

Domina il mare di Palermo con la sua caratteristica sagoma ed è una delle splendide quinte del golfo di Mondello: Monte Pellegrino, “il promontorio più bello del mondo” (la definizione è di Wolfgang Goethe) è un magnete irresistibile per chi visita la nostra città. La presenza sulla sia cima del santuario dell’amatissima patrona Santa Rosalia aggiunge un ulteriore motivo di interesse. Viaggiando in auto o in bus lungo i tornanti della via Monte Ercta si arriva facilmente in vetta, ma i più in forma possono anche decidere di risalire a piedi, percorrendo la “strada vecchia” (il cui imbocco si trova in piazza Generale Cascino) oppure i sentieri, mediamente impegnativi, che si dipartono dal parco della Favorita: il sentiero della Rufuliata e quello della Valle del Porco.

Chi visita Monte Pellegrino potrà entrare nel santuario fondato nel 1625 incorporando la grotta
in cui, secondo la tradizione, la giovane Rosalia visse da eremita. Qui sono esposti centinaia di ex voto di fedeli e una bella statua in marmo della santa, adagiata in una teca su un letto di monete e banconote offerte dai devoti.
Chi si interessa degli aspetti naturalistici potrà fare gradevoli passeggiate nel verde verso lo stagno di Santa Rosalia e le zone boschive. In una radura potrà imbattersi in un labirinto di pietra in cui passeggiare e meditare (realizzato da Stefano Baldi con la collaborazione di Marina Modica).
Inoltre dai belvedere lungo i tornanti si può ammirare da una parte un vastissimo panorama di Palermo, dall’altra una pittoresca veduta di Mondello.

Comments (0)