Arrivo
Partenza
Camere
Adulti
Bambini
Promo code

I dolci di Pasqua in Sicilia

Non c’è festa, in Sicilia, che non abbia il suo dolce caratteristico e la Pasqua è una delle più “affollate” di specialità. Ce ne sono di molti tipi: quelli che hanno come elemento centrale l’uovo – simbolo di rinascita; quelli che raffigurano un agnello o una colomba, quelli a forma di cuore. Possono essere di frolla, con crema di ricotta o con marzapane. Ce n’è, insomma, per tutti i gusti.

Se siete in visita in Sicilia proprio in questo periodo, avrete un’ampia possibilità di scelta insomma. Per cominciare troverete, anche in molti panifici, i “pupi cu l’ova” dolci di diverse forme, preparati con un semplice impasto di farina, zucchero e strutto, coperti di glassa e cosparsi di zuccherini colorati, con al centro un uovo intero.

Ci sono poi gli agnellini di marzapane: le simpatiche bestiole vengono riprodotte con appositi stampi in cui viene schiacciato il marzapane. Si sistemano all’interno di un piccolo “recinto” di cartone e si decorano con uno stendardo confitto nella schiena, che simboleggia la resurrezione. In questi giorni, si possono comprare all’interno del convento palermitano di Santa Caterina, dove vengono preparati secondo l’antica ricetta delle suore, utilizzando gli stampi originali ancora conservati nelle cucine.

La cassata è uno dei simboli della tradizione dolciaria siciliana, una torta molto decorata, dalla storia antica, che, anche se si trova ormai durante tutto l’arco dell’anno, è considerata una specialità pasquale. Si trova anche in versione mini e alcune pasticcerie la vendono addirittura già a fette, proprio per chi vuole gustarla per una merenda golosa durante la passeggiata in città. Ne esiste una versione più “povera”, disponibile anche in molto panifici: la cassata al forno è composta da un “guscio” di frolla, ripieno di crema di ricotta e cosparsa di zucchero a velo.

Le cassatelle sono una specialità ancora diversa, dolci piccoli e ripieni di crema di ricotta che possono essere sia infornati che fritti. Alcuni ristoranti e trattorie di cucina tipica le servono come dessert, calde calde.

Comments (0)