Arrivo
Partenza
Camere
Adulti
Bambini
Promo code

Torna a Palermo il Festiva di Morgana

In un bel palazzo antico restaurato, il Museo delle Marionette è interamente dedicato al teatro di figura. È nato dalla passione di Antonio Pasqualino e della moglie Janne che, per anni, hanno raccolto marionette e ombre da tutto il mondo. La collezione è composta da 3500 pezzi, con un posto d’onore riservato ai pupi siciliani, e c’è anche una biblioteca specialistica dedicata alle tradizioni popolari. Inoltre un teatro in cui viene rappresentata l’Opera dei Pupi tradizionale siciliana ma anche spettacoli innovativi e sperimentali. Recentemente, il museo si è aggiudicato due riconoscimenti di assoluto prestigio: al Premio Icom- Italia, Museo dell’anno 2017, si aggiunge, per il secondo anno consecutivo, il riconoscimento di Primo Centro di produzione del teatro di figura e di immagine in Italia.

I motivi per visitare questo museo, insomma, sono diversi, e a essi si aggiunge, in questi giorni, il Festival di Morgana. Alla sua 42ma edizione, il festival avrà luogo dall’8 al 12 novembre, riproponendo la doppia anima che ha contraddistinto le attività e le scelte culturali del Museo, ovvero attenzione per il contesto, con un focus speciale dedicato alle compagnie marionettistiche siciliane, e uno sguardo internazionale, che vede anche  per questa edizione la presenza di compagnie che arrivano dall’estero, con spettacoli dal segno contemporaneo e dal forte impatto narrativo e visivo.
17 spettacoli, fra cui quattro anteprime nazionali, tutti a ingresso gratuito, e 13 compagnie, nove di opera dei pupi provenienti da tutta la Sicilia e quattro compagnie internazionali di teatro d’immagine contemporaneo. Inoltre mostre, presentazioni e incontri. Oltre al Museo delle Marionette il festival coinvolgerà la chiesa dei Santissimi Euno e Giuliano, il Teatro Agramante, il Teatro Carlo Magno, Palazzo Steri, San Mattia dei Crociferi e la Cioccolateria Lorenzo.

Comments (0)