Arrivo
Partenza
Camere
Adulti
Bambini
Promo code

La cucina siciliana 5

Fantasia e creatività, esuberanza e gusto sono gli elementi della cucina all’ombra dell’Etna. Un’offerta gastronomica ricca e variegata che comprende anche piatti iconici della tradizione siciliana come i maccheroni alla Norma, dedicati alla celebre opera di Vincenzo Bellini, perché come la meravigliosa musica del compositore catanese, creano una straordinaria armonia… anche se in questo caso non di note ma di sapori.

Le creazioni della cucina catanese sono spesso semplici e per questo ancor più gradite al palato. Ci sono il falsomagro (polpettone) e lo zuzzu (gelatina di maiale), specialità di rosticceria come le crispelle con acciughe o con ricotta e gli arancini di riso tanto bene descritti nel romanzo “I Vicerè” da Federico De Roberto.

Proposte allettanti e profumate si allineano sulle bancarelle della “fera o luni” (che a dispetto del nome, “fiera del lunedì”, viene ormai allestita tutti i giorni nella grande piazza Carlo Alberto) e su quelle della pescheria, nonché su quelle dei tanti mercati che giornalmente si svolgono nei paesi della provincia. Qui si trovano gli ingredienti per gli stummi abbuttunati (sgombri ripieni di aglio, prezzemolo e formaggio), tunnina ‘cca cipuddata (tonno con cipolla), calamari ripieni di gamberi e cozze, pepata di cozze, purpiteddi i l’Ognina, insalata di mare, muccuni (lumache di mare) saltati all’aglio, tutte specialità marinare che si gustano lungo la costa.

Ma poi c’è l’Etna che arricchisce di sapori le tavole catanesi. Qualche esempio? Da qui vengono le olive di Biancavilla, le fragole di Maletto, i pistacchi di Bronte, le salsiccie di Linguaglossa, i torroncini di Belpasso, il miele di Zafferana Etnea, e ancora le mele, le ciliegie, l’aglio, le castagne, i funghi e molto, molto altro.
Senza dimenticare i vini dell’Etna e non solo, gli amari di erbe, e i dolci! Qui la fantasia davvero perde ogni freno: mustazzoli e crispelle di riso, olivette e minne di sant’Agata, mostarda e cucciddati… ogni visita a una pasticceria catanese è puro godimento.

Comments (0)