Arrivo
Partenza
Camere
Adulti
Bambini
Promo code

Palermo set cinematografico

cover

Un paio di giorni fa alla Mostra del Cinema di Venezia è stato presentato il film di Giovanni Todaro Happy Winter, ambientato sulla spiaggia di Mondello (che, a proposito, è proprio dirimpetto al nostro albergo! 🙂 ). Un pezzettino della nostra città è stato presente, così, a uno degli eventi cinematografici più importanti del mondo, ma non è certo la prima volta che Palermo fa da set a un film.

Uno dei film più recenti girati in città è stato La mafia uccide solo d’estate (2013), diretto e interpretato da Pierfrancesco Diliberto (più noto al pubblico italiano come Pif), che ricostruisce in modo spesso paradossale e mai privo di ironia, il ventennio fra gli anni Settanta e Novanta, quando Cosa Nostra insanguinava la città con le sue guerre criminali.

Più indietro nel tempo, nel 1963, Luchino Visconti scelse Palermo per alcune scene del Gattopardo, basato sull’omonimo romanzo di Tomasi di Lampedusa. Una delle scene più belle è quella del ballo, con il principe Salina e Angelica che volteggiano fra gli specchi e le decorazioni dorate del Palazzo Gangi. Nel 1990, Francesco Rosi portò James Belushi, protagonista del suo film Dimenticare Palermo, proprio nello stesso salone. Quel che più colpisce di questo film, che narra la storia di un politico italo-americano che decide di trascorrere la luna di miele a Palermo, la città da cui, molti anni prima, era partito il padre, è il cambiamento che la città ha subito in circa 30 anni. Un miglioramento, per essere precisi, con monumenti restaurati, isole pedonali e una nuova attenzione all’ambiente.

Quel che è interessante di Palermo shooting, invece, l’ultimo film che qui vogliamo segnalarvi, è il registro onirico delle immagini. La città viene presentata come un luogo magico, intensamente mediterraneo e ricco di suggestione. Il film, diretto da Wim Wenders nel 2008, non è stato per la verità bene accolto, ma la location (e la colonna sonora) hanno un loro solido appeal.

Comments (0)