Arrivo
Partenza
Camere
Adulti
Bambini
Promo code

Le capanne di Mondello, un pezzetto di storia palermitana

La storia di Mondello balneare inizia nei primi anni del Novecento quando, bonificata l’area e creata la società Les Tramways de Palerme, si procedette alla creazione di strade e piazze, alla costruzione di ville e del grande stabilimento in stile liberty, alla realizzazione dei necessari trasporti ecc.
Due guerre mondiali hanno limitato la grandiosità dei progetti originali, ma Mondello è diventata comunque una località di villeggiatura molto amata e soprattutto adatta a ogni tipo di pubblico. L’offerta sulla spiaggia è molto varia, con lidi attrezzati e low cost, spazi per sportivi e per bambini… e forse vi sarete chiesti cosa sono le casette azzurre col tetto rosso che sono apparse sulla sabbia qualche giorno fa. Ebbene, si tratta delle “famose” capanne di Mondello. Un secolo fa erano tende di stoffa, disposte lungo la spiaggia in un’unica fila. Via via che aumentava la richiesta di fruizione della spiaggia, vennero introdotte cabine sempre più più stabili e accoglienti e in numero maggiore. Nel secondo dopoguerra fecero la loro comparsa le capanne in legno che ancora oggi possiamo osservare. Disposte in modo da formare dei cortili, sono state (e per molti sono ancora) il cuore della vita balneare di Mondello. Le stesse famiglie le prendevano in affitto una stagione dopo l’altra ritrovandosi ogni estate nello stesso luogo, proprio come in una casa al mare. Queste graziose costruzioni colorate hanno fatto da cornice all’infanzia, e via via alla vita, di tantissimi palermitani. Chiedete a chiunque: vi racconteranno di infanzie passate a ruzzare fra le onde e a giocare fra le cabine di legno, di primi amori e baci rubati proprio fra i legni azzurri, di pisolini e pranzi in famiglia, di interminabili partite a scopone e canasta.

Da qualche anno, il numero delle capanne azzurre è stato drasticamente ridotto in favore di un aumento dei servizi per la fruizione della spiaggia. Prima coprivano tutta il litorale in concessione alla Italo Belga (erede della società Les Tramways de Palerme) adesso solo una porzione del lido è destinata a loro e all’irriducibile “popolo delle capanne”, le persone che, fedeli alla tradizione, continuano ad affittarle per trascorrervi l’estate, magari dandosi molto da fare anche per arredarle!

Comments (0)