Arrivo
Partenza
Camere
Adulti
Bambini
Promo code

Venerdì Santo a Trapani e a Palermo

Processione del Venerdì Santo a Palermo

Il Venerdì santo è da sempre una ricorrenza molto sentita dai fedeli siciliani: praticamente ovunque nell’isola, infatti, in questo giorno si rimarca la propria devozione, partecipando a eventi che coniugano fede e folclore. Un esempio eccellente dell’armoniosa unione fra la religione e l’anima popolare è la processione del venerdì a Trapani, una località facilmente raggiungibile dagli ospiti del Mondello Palace: i Misteri, i gruppi secenteschi che rappresentano i vari momenti della Passione e Morte di Cristo, sfilano fra due ali di folla a partire dalle 14 di venerdì ininterrottamente fino alle 12 di sabato. Sono trasportati a spalla da gruppi di uomini che procedono con la caratteristica andatura dondolante e accompagnati da bande musicali che intonano musiche luttuose.

Se non volete muovervi dalla città non per questo dovrete rinunciare alla possibilità di assistere alla celebrazione di riti coinvolgenti. Domani, ad esempio, è il giorno in cui si visitano i cosiddetti Sepolcri, vale a dire gli altari riccamente addobbati in cui viene riposta e custodita l’Eucaristia al termine della messa vespertina dello stesso giovedì. Una tradizione popolare che a Palermo è molto sentita. Qui vogliamo segnalarvi gli altari allestiti nella grande chiesa di Santa Caterina, considerati fra i più belli della città.

In questi giorni, inoltre, e fino al 25 aprile, è possibile visitare una parte dell’annesso convento di clausura (dalle 10 alle 15, escluso il 14 aprile). Venerdì il centro storico fa da cornice alle processioni della Madonna Addolorata e Cristo Morto organizzate dalle confraternite cittadine, alcune delle quali sono molto antiche. Le più spettacolari sono quelle di Maria Santissima Addolorata dei Cassari, dei Cocchieri e della Soledad.
La prima parte alle 16 dalla chiesa di Santa Maria la Nova (piazza San Giacomo La Marina) e si caratterizza per la bellezza della statua della Vergine, realizzata alla fine del Settecento e rifinita in ogni sua parte, anche quelle invisibili: per questo, alla vigilia della festa, un gruppo di giovani donne ha il compito di vestirla di tutto punto, perfino con la biancheria intima. La processione organizzata dalla confraternita dei Cocchieri inizia alle 16,30 nella Chiesa di Santa Maria dell’Itria, in via Alloro.
I suoi membri discendono da coloro che un tempo lavoravano per le famiglie aristocratiche della città, ed è per questo che alcuni indossano frac e livree antiche. Alle 17, infine, è la volta della processione della confraternita della Soledad, la più antica di Palermo. Le statue vengono accompagnate da personaggi in costume, incappucciati e ragazze col manto nero come la Madonna (dalla Chiesa di San Nicolò di Tolentino, Via Maqueda).

Comments (0)